Come porre fine ad una relazione che ci fa soffrire

Quante volte succede di trovarsi in una relazione che rende felici all'inizio ma che poi diventa un tormento e crea tanta sofferenza?

Incontro ogni giorno moltissime donne  che si trovano a soffrire così tanto in relazioni d'amore dalle quali fanno fatica ad uscire. Donne di ogni genere e con storie diversissime tra loro ma accomunate dalla stessa sofferenza.

All'inizio la relazione sembra bella ed appagante ,  poi però si trasforma lentamente in un inferno e la donna si trova ad un certo punto a fare e a subire situazioni frustranti senza capire come possa essere arrivata la sua storia a  tutto ciò.

In verità i segnali che qualcosa non andasse li abbiamo avuti tutti ma siamo state davvero molto brave ad ignorarli. Il bisogno di essere amati e realizzare il nostro progetto di relazione spesso annebbia la realtà facendoci non vedere, volutamente, cose che, all'inizio di una relazione, potrebbero essere corrette o non accettate, ma che quando le cose vanno avanti diventa molto più difficile modificare.

E' assolutamente umano coltivare quel progetto di coppia e amore che abbiamo nel nostro cuore ed è giusto farlo ma non al punto di negare la realtà.

Quando ,ad esempio, un uomo si presenta a me come un uomo libero ed inizio con lui una relazione che mi coinvolge e sulla quale progetto il mio futuro, è tutto molto bello! Ma quando lo stesso uomo ad un certo punto mi confessa di avere una moglie ed un figlio, le cose cambiano. E' innegabile che le cose cambino ma noi andiamo avanti con la stessa determinazione, iniziando ad ingoiare bugie, mortificazioni, delusioni, rabbia e dolore.

In nome di cosa? In nome del progetto iniziale del quale ti sei innamorata, quando lui ti aveva raccontato che era un uomo libero. Ma la verità è che di quel progetto non c'è più nulla.

Quindi io adatto la nuova verità al vecchio progetto trasformando tutte le informazioni dissonanti in qualcosa di diverso: o fingo di non vedere o penso che le cose cambieranno nel tempo e così facendo comincio ad annullare me stessa. Piano piano finisco per non trovarmi più.

Ognuna di noi è caduta in una relazione del genere ed è bene che ognuna di noi perdoni sé stessa. Molte delle donne che si rivolgono a me sono distrutte dai sensi di colpa e non capiscono come siano arrivate ad un punto che sembrerebbe di non ritorno.

Un punto in cui loro si sentono quasi di non esistere più. Hanno subito, sofferto e sono ad un punto in cui non si ritrovano.

Effettivamente, come ho detto prima, succede proprio questo; perdiamo di vista noi stessi in queste relazioni in cui non guardiamo quello che accade ma chiudiamo gli occhi per non vedere e continuare a coltivare un progetto di cui ci siamo innamorate.

Cosa fare quando siamo intrappolate in storie simili:

  1. Non è facile uscire da storie simili e capire che le cose vanno in quella direzione. Certamente quando una relazione ti porta più sofferenza che gioia, io credo che sia il caso di fermarsi e vedere le cose ad una certa distanza. C'è qualcosa che certamente non va.
  2. Perdonati!! Perdonarsi è importante per passare alla fase successiva necessaria per affrontare e risolvere. A molte donne succede quello che sta succedendo a te e sono tutte donne estremamente intelligenti. Tutte queste donne hanno semplicemente risposto al loro bisogno e diritto di essere amate. Siamo esseri umani, conceditelo!
  3. Lavora con un professionista a rafforzare la tua autostima e cerca di capire che origini ha questo bisogno di realizzare il "progetto d'amore". Spesso il nostro bisogno di amore e riconoscimento in una relazione possiamo appagarlo in altri modi evitando tutta questa sofferenza.

Voglio dirti dal profondo del mio cuore che uscire da relazioni di questo tipo è possibile cercando di capire i motivi che ti hanno spinto a questo, troveremo anche il modo affinché non ricapiti mai più.

Io ti abbraccio e se vorrai confrontarti con me sono qui!!

la prima cosa che ti dico di fare è perdonati! Perdonarsi è molto importante per passare alla fase successiva che serve ad affrontare e cambiare le cose.