Ho deciso......come fare davvero di un proprio desiderio un obiettivo realizzato!

Pochi giorni fa mi è successo qualcosa di straordinario. 

Una di quelle cose che ti riporta quasi per magia e con una forza incredibile a guardarti dall’esterno e a fare i conti qualcosa che vivi ogni giorno ma che ignoravo. Come se fino ad un attimo prima non ne fossi consapevole.

La cosa in sè è banale ma quello che mi ha fatto capire è potente.

Molti di voi sanno quanto da pochi anniio abbia cambiato la mia vita proprio attraverso il Counseling.

Read More

Quanto impegno metti?

Qualche giorno fa sono andata con Camilla a ritirare la sua pagella e ad un certo punto mi ha detto guardandola “Mamma, sono proprio soddisfatta”!

Le ho detto che l’impegno che ha messo nell’ottenere quel risultato è il segreto di quel risultato stesso

Read More

Oggi parliamo di sesso e calo del desiderio!

Quando avevo 24 anni e stavo per laurearmi in psicologia, nel lontano 1995, ho pensato di fare una tesi sulla disfunzione orgasmica femminile. Essendo in un'università Cattolica diciamo che la strada non fu proprio semplice ma, come sempre, avevo deciso di essere "fastidiosa" e di farcela a modo mio, e così fu.

Il titolo della mia tesi era "La disfunzione orgasmica femminile e spunti educativi". Non mi appassionai  troppo all'argomento ma scoprì con mio grande stupore che la maggior parte delle donne anorgasmiche non aveva alcun problema organico o fisiologico. La maggior parte delle anorgasmie femminili era dovute ad una mancanza di comunicazione nella coppia. 

Read More

Il primo passo per vivere al 100%

Ricordo come fosse ieri quella strana e così familiare sensazione di essere sola al mondo e sempre in pericolo.

Ho passato molti anni in guerra con il Mondo come se dovessi sempre proteggermi da qualcosa. Probabilmente mi proteggevo dalla parte peggiore di me. Si perchè un tempo pensavo di me, senza saperlo, di essere una persona orribile e con tanti difetti.

E per difendermi da tutto ciò ho passato una vita a "combattere" con tutto e tutti, a difendermi con un fare aggressivo, lo facevo per proteggermi, non ero cattiva, semplicemente mi sono sentita tanto sola e spaventata.

Read More