Come "sopravvivere" alla perdita di un padre - oggi festa del papà

Ho perso mio padre 14 anni fa, avevo 32 anni ed ero appena diventata mamma.

E tre giorni prima di perdere mio padre, ho perso il lavoro; ho pensato bene di non dirlo al mio papà, sarebbe andato via triste e preoccupato. E invece è andato via si dispiaciuto, perchè avremmo avuto ancora molto tempo per stare insieme, per vedere crescere i due nipoti appena nati, ma credendo che io fossi serena. Era contento di vedermi sposata e con una bella bambina di nome Camilla, quella che avevo sempre desiderato. Non sapeva e certamente oggi sa, cosa la vita mi avrebbe riservato da lì a poco.

E’ andato via il 17 gennaio del 2005 in un giorno di sole splendente ed ha lasciato il mio più grande vuoto, un buco enorme dentro di me che nessuno potrà più colmare. In verità poi, dopo la sua morte, mio padre mi ha inviato un meraviglioso marito (il secondo) che ha colmato molto quella mancanza, ed uno splendido suocero che amo e stimo come un padre. Credo che mi siano stati inviati due uomini importanti per sostenermi, ho sempre voluto credere questo; il suo modo di esserci ed aiutarmi.

Read More

Come mettere insieme tutti i pezzi del puzzle.......istruzioni per le famiglie allargate!

In questi anni mi sono dedicata con passione alle famiglie "allargate", fenomeno molto presente nella società di oggi, io stessa appartengo ad uno di questi complessi sistemi e forse, proprio la mia esperienza personale, mi ha fatto capire, con il tempo, come funziona e come si può intervenire su essa.

Innanzitutto diciamo subito che la famiglia allargata è un sistema complesso e articolato e che per avere successo, un intervento di sostegno come il Counseling , è bene considerare ogni elemento e, se possibile, coinvolgerlo nel processo di cambiamento perchè è una macchina complessa che richiede che ogni pezzo giri con la stessa armonia.

Capite bene, da subito, quanto sia maggiormente impegnativo far funzionare tanti pezzi diversi e contemporaneamente. Pezzi che spesso si sono trovati insieme loro malgrado. Non è facile.

Ci vuole molta intelligenza e molta maturità, che spesso non c'è, diciamocelo subito. Dal mio punto di vista la famiglia allargata richiede (agli adulti) proprio queste due caratteristiche e se non siete disposti a mettervi in discussione, ve lo dico da subito, lasciate perdere!

Read More

Cosa fare se la tua famiglia d'origine non ti riconosce?........accettare....senza accetta!!!

La famiglia rappresenta per tutti noi il nostro punto di partenza, il nostro primo via.

Le nostre origini, le nostre abitudini, le nostre credenze, la nostra provenienza e la nostra appartenenza......ma molto spesso le cose non vanno esattamente così.

Indubbiamente c'è a chi è andata meglio e chi è andata peggio.

C'è chi si sente profondamente radicato alla propria famiglia e, nonostante le tante difficoltà comunque , la propria famiglia è sempre un porto sicuro a cui tornare.

Read More