Come imparare a gestire lo stress.....5 regole che mi hanno salvato la vita!!

Viviamo in tempi frenetici in cui i ritmi sono diventati davvero difficili da gestire; siamo costantemente di corsa e abbiamo sempre la sensazione che il tempo non basti mai. Non so voi a me capita spesso di andare a dormire con la sensazione che ci sia ancora molto da fare ed effettivamente è sempre così. Sono i tempi del tutto subito in cui se non rispondiamo immediatamente ad un messaggio di un amico o un cliente ci sentiamo in colpa. E’ il tempo del sempre reperibile h24 e sempre performante. E’ anche vero che oggi per essere “produttivi” nei nostri business effettivamente dobbiamo garantire dei tempi di risposta e di performance molto stressanti. Il nostro cliente, anche lui cresciuto in questi tempi, si aspetta risposta efficace e rapida. Siamo tutti figli di questi tempi. Inevitabile, o quasi accumulare stress.

Diciamo che questi ritmi già difficili in una vita senza grosse difficoltà diventano insostenibili quando nelle nostre vite subentrano altri stress: dalla crisi con il compagno, alla difficoltà con i colleghi, alle difficoltà con i figli etc etc…….. le difficoltà di ognuno in una vita normale. Quelle che un tempo si gestivano con semplicità perchè magari si tornava a pranzo a casa e si aveva il tempo di “staccare” un pò o perchè nella famiglia i ruoli erano suddivisi in altro modo e i ritmi erano più umani. Oggi ci troviamo a dover far tutto e a vestire mille cappelli diversi in una sola giornata, questo inevitabilmente provoca stress. E la sensazione di fare sempre tutto male provoca sensi di colpa e…..tanto stress. Un cane che si morde la coda ogni giorno.

Come si manifesta lo stress'? Lo stress è un sovraccarico di attività ed emozioni dovuto a molti motivi dal quale ci sentiamo sopraffatti e che cambia inevitabilmente non solo i nostri equilibri emotivi ma anche fisici e che a lungo andare può danneggiare pesantemente la nostra salute. Un sovraccarico costante nel quale l’equilibrio è sempre molto precario e che può esplodere da un momento all’altro. Solitamente andiamo avanti cercando di trovare un nuovo equilibrio giorno per giorno. Crediamo di non poterci fermare e riorganizzare la nostra vita; ma non è vero e continuando così rischiamo di doverci fermare sul serio e per un periodo più lungo.

Io che sono un ex ansiosa (più che un ex ansiosa….ho imparato a gestirla) ho deciso qualche anno fa di togliere ogni stress dalla mia vita perchè ho capito che ne avrei risentito pesantemente sia fisicamente che emotivamente e con me le persone che mi vivono accanto (anche perchè probabilmente avrebbero deciso di non vivermi più accanto). Desidero condividere con voi alcuni suggerimenti che hanno funzionato con me e che spero possano esservi di aiuto:

  1. Avere un approccio compassionevole con noi stessi piuttosto che giudicarci sempre. Confrontarci con le performance degli altri, credetemi non serve a nulla, sia perchè quasi mai quello che vediamo all’esterno corrisponde alla realtà , secondo poi perchè ognuno di noi fa quello che può ed ha determinate caratteristiche, diverse da quelle degli altri, quindi piuttosto che paragonarci agli altri, accogliamoci e diciamoci che stiamo facendo il meglio che possiamo in quel momento e che va bene così. Una sana carezza ed un abbraccio a noi stessi è una cosa che aiuta tanto.

  2. Capire l’origine delle nostre abitudini più stressanti nate magari in un periodo precedente della nostra vita in cui è stato utile trovare un equilibrio allora necessario ma ora non più. Spesso ci troviamo a fare sempre le stesse cose non rendendoci conto che la situazione è cambiata, una sorta di automatismo inconsapevole. Quando si sente il bisogno di un cambiamento, piuttosto che scappare, sarebbe bene ascoltarsi e capire cosa possiamo cambiare nella nostra vita in modo da stare meglio e vivere con meno stress. Non è che dobbiamo cambiare e mettere tutto in discussione ogni volta. In molti casi, credetemi, basta davvero poco per stare meglio; acquisire strumenti nuovi per gestire vecchie situazioni in modo diverso e più efficace, vedere le cose da una nuova prospettiva. Si tratta di questo caspita cosa pensavate di dover per dover cambiare……lasciare marito e figli e cambiare vita da un giorno a l’altro? Il cambiamento è molto più dolce tante volte di quello che pensate e che vi terrorizza.

  3. Ascoltare il proprio dialogo interiore, l’ho detto tante volte, è davvero illuminante. A volte ci parliamo in modi orrendi, offensivi e anche mortificanti. Mai useremmo quelle stesse parole con nessuna delle persone che conosciamo. E il più delle volte ci parliamo così da tempo senza alcuna consapevolezza. Ascoltiamo come ci parliamo, ascoltiamo con attenzione le parole che usiamo nei nostri confronti e miglioriamo quel linguaggio. Useremmo mai quelle parole per parlare ad uno dei nostri figli o al nostro cane o gatto?

  4. Un’ altra cosa importante è capire cosa ci spinge a fare un cambiamento nella nostra vita. Lo facciamo perchè lo desideriamo davvero o è ancora l’ennesimo tentativo di accontentare le aspettative di qualcun altro? Non siamo stanchi di vivere la vita di qualcun altro? questo è un passaggio davvero importante perchè se siamo abituati a confondere un nostro desiderio con quello di chi amiamo (pensiamo alla scelta della scuola quando eravamo ragazzi per accontentare le aspettative altrui, la scelta di una professione, la scelta di un compagno etc etc) potremmo continuare a fare confusione e continuare a procurarci stress inutili. Impaiamo ad ascoltarci, a guardarci dentro, a immaginarci nel futuro e a stare in quella sensazione a sentire come quella sensazione ci “calza”, se è la nostra o quella di qualcun altro. Qui potrebbe esservi di aiuto un professionista se non siete abituati.

  5. Ultimo ma importante consiglio che mi sento di dare è quello di stare sui miglioramenti, anche se piccoli ma importanti. Il cambiamento richiede tempo e non possiamo pensare di ottenere tutto e subito (questo è il male dei nostri tempi); se pensiamo di ottenere velocemente un cambiamento rischiamo di fallire e rinunciare; dobbiamo sperimentarci e sbagliare a lungo prima di attivare con naturalezza un cambiamento nella nostra vita che ci faccia stare meglio. Stare ogni giorno sui piccoli miglioramenti, saperli guardare, riconoscerseli e incoraggiarsi è l’atteggiamento giusto. Tutto arriva se sappiamo amarci, accoglierci e seminare ogni giorno.

Posso garantirvi che questi piccoli accorgimenti se coltivati ogni giorno vi porteranno ad una vita migliore perché maggiormente coerente con i vostri valori. Io da anni ho davvero pochi stress nella mia vita e non perchè la vita non mi metta alla prova (anche se sono davvero molto molto fortunata), ma perchè ho imparato, conoscendomi bene e accettando la mia ipersensibilità, letteralmente a “schivare” tutto quello che potrebbe provocarmi stress e che non è necessario affrontare; evito con cura relazioni e persone che non mi vanno bene, situazioni gestite con più calma, faccio sport ogni giorno, di quello tosto perchè mi aiuta a scaricare la tensione e mi rende migliore!

Non sono cambiata poi molto, riconosco ancora la mia natura ma la accetto e la so gestire e tutto sommato mi dico che va bene così perchè questa mia natura un pò irrequieta mi ha permesso di vedere tante bellissime cose e persone e mi fa dire che il viaggio è lungo.

Auguro anche a Te un lungo viaggio in compagnia della migliore versione di te stesso, con Amore

Se hai voglia di confrontarti con me, scrivimi, la prima sessione è gratuita!