Riequilibrio emozionale per la gestione dell'ansia

Viviamo in una condizione di emergenza costante. La fretta che sperimentiamo ogni giorno ci impedisce di sintonizzarci con le nostre emozioni: capire di cosa abbiamo paura, sapere come portare a termine ogni giorno tutte le incombenze che ci siamo dati senza perdere l'equilibrio psicofisico,  riflettere sul perchè ricadiamo sempre sugli stessi errori e non poter dedicare neanche 5 minuti della nostra giornata ad occuparci delle emozioni che suscitano in noi gli eventi della vita, dal lavoro alla famiglia. 

Il lavoro che vi offro è un vero e proprio riallineamento emotivo: riconciliare noi stessi con le nostre emozioni, centrare il nostro assetto per poter capire meglio quali sono i nostri obiettivi di vita e far emergere in modo del tutto naturale le difficoltà reali, i blocchi a livello emotivo e corporeo che altrimenti resterebbero schiacciati in fondo a noi stessi creando confusione, malessere e malumore.

Per fare questo partiamo da un lavoro sulla respirazione e una meditazione con approccio mindfulness  di base che ci aiutano a rilassaci e facilitano la comunicazione tra le due parti che formano il nostro cervello: l’emisfero sinistro che gestisce le informazioni della logica e della ragione e l'emisfero destro che si occupa di sovrintendere le emozioni, le intuizioni e la creatività.

Riequilibrare il modo in cui comunicano i due emisferi significa ottenere eccellenti risultati sul benessere della persona,  trovare nuove soluzioni ai problemi di sempre, vedere le cose da un punto di vista inedito e scoprire modalità rapide e soddisfacenti per affrontare le difficoltà. 

Come si svolge una seduta di Riequilibrio emotivo

Durante la seduta  individuale la persona decide su quale difficoltà vuole porre la sua attenzione per trovare soluzioni a cui non aveva pensato proprio per merito di un nuovo assetto emotivo più congruente ed efficace.

Per attivare il mondo emotivo subconscio legato a quella difficoltà ci vuole qualche minuto di concentrazione e silenzio: alcuni esercizi semplici di respirazione e uso consapevole del corpo seguiti da una meditazione guidata di tipo Mindfulness, dolce e adatta ai principianti ci aiutano a metterci in contatto con la parte più remota di noi stessi: la sfera delle emozioni. 

In questa fase ascoltiamo e sentiamo quello che c'è: ci mettiamo davanti alle nostre emozioni e le contempliamo. Troveremo il nocciolo: quello davanti a cui di solito scappiamo per fretta o per paura e ci troveremo finalmente al momento decisivo per aprire una parte di noi che normalmente rimane segreta.

Una volta emerse tutte le emozioni si farà un lavoro di confronto, ad un livello conscio, su dove lavorare per aprire le porte del cambiamento ovvero di quella strategia consapevole che ci porta ad una soluzione. Diventiamo padroni delle nostre azioni perchè non siamo più schiavi delle emozioni inconsce che ci governano.

Durata della seduta 90 minuti